Vetulonia

Vetulonia, antica civiltà etrusca, è una frazione del comune di Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto nella Maremma Toscana.
Il borgo sorge a 300 metri sul livello del mare sulle propaggini orientali del massiccio di Poggio Ballone, prospicienti all’altura dove è situato il paese di Buriano, dominando a ovest la piana di Grosseto. Vetulonia dista circa 20 km da Grosseto e dal capoluogo comunale.

Vetulonia

Cosa vedere a Vetulonia:

Chiesa dei Santi Simone e Giuda, chiesa parrocchiale della frazione, è ricordata sin dall’XI secolo come proprietà dell’abbazia di Sestinga. Elevata a parrocchia nel 1334, è stata rimaneggiata sostanzialmente agli inizi del XX secolo, facendo sì che perdesse l’antico aspetto romanico.

La chiesa dei Santi Simone e Giuda vetulonia

Oratorio di Santa Maria delle Grazie, situato in via della Madonna, risale al XV secolo e si presenta con una semplice facciata a capanna. Un tempo sede della compagnia dei santi Fabiano e Sebastiano, è stata modificata verso la metà del XVIII secolo; conserva all’interno l’affresco con la Madonna col Bambino tra i santi Fabiano e Sebastiano, coevo alla costruzione della chiesa, ridipinto nel 1909 da G. Casucci per volere di Teresa Guidi.

Abbazia di San Bartolomeo a Sestinga, originariamente costruita nell’XI secolo sul poggio di Badia Vecchia, fu riedificata nel secolo successivo nella località oggi nota come Il Convento. Importante monastero benedettino, passò poi agli eremitani agostiniani per iniziare poi una lenta fase di declino. I ruderi delle due antiche strutture sono ancora oggi visibili.

Cappella della Scala Santa, situata nella omonima località alle pendici del poggio di Vetulonia, è stata edificata nel 1935 e consacrata l’anno successivo. Fu fatta costruire per volere della famiglia Renzetti.

Castello di Colonna, imponente fortezza medievale situata a Vetulonia – conosciuta con il nome di Colonna – risale all’VII secolo come proprietà dei vescovi di Lucca. Ceduto all’abbazia di Sestinga, fu poi nel XIII secolo proprietà dei Lambardi di Buriano e nel 1331 fu conquistato dai senesi, che vi costruirono un cassero. Modificato sostanzialmente nel XV secolo, è oggi addossato alle abitazioni del borgo.

Castello di Casallia, situato a valle del borgo, in località Le Case, sorse intorno all’anno mille come convento dipendente dall’abbazia di Sestinga. Trasformato in castello nel XIII secolo, divenne residenza di vari signori locali. Sostanzialmente modificato nel XVI secolo, si presenta oggi inglobato in una costruzione rurale, ma è ancora riconoscibile la torre che costituiva l’ex campanile dell’antica struttura.

Castello di Casallia Vetulonia

Area archeologica di Vetulonia: scoperta alla fine del XIX secolo, è caratterizzato dai resti dell’abitato di età ellenistica, in località Poggiarello Renzetti, lungo la strada comunale, a Costa Murata e a Costia dei Lippi, nei pressi del cimitero moderno e dalle suggestive necropoli distribuite sui colli che circondano l’abitato.

Le più antiche tombe a pozzetto di età villanoviana, semplici buchi scavati nel terreno per deporre i resti dei cremati dentro vasi biconici o rune a capanna.

Fra le tombe a circolo, ancora visibili, ricordiamo il Circolo di Bes, il Circolo dei Monili, il Circolo del Tridente, i due Circoli delle Pellicce, il Circolo dei Leoncini d’Argento, la Tomba del Littore e la Tomba del Duce.

Tumulo del diavolo a Vetulonia

Tumulo del diavolo a Vetulonia

Particolarmente interessanti sono, le due tombe monumentali, la Tomba della Pietrera e la Tomba del Diavolino, costruite a camera quadrangolare con falsa cupola, accessibili tramite un lungo corridoio e ricoperte da un grande tumulo di terra.

I reperti rinvenuti nelle necropoli vetuloniesi sono conservati principalmente nel museo archeologico nazionale di Firenze, nel museo civico archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia e nel museo archeologico e d’arte della Maremma di Grosseto.

Mura dell’Arce, dette anche “mura ciclopiche”, sono state realizzate probabilmente in età ellenistica. Della cinta muraria purtroppo si sono conservati solo alcuni resti, mentre nel centro storico del borgo medievale se ne conserva un tratto, nella parte settentrionale, presso il quale venne eretta la fortificazione del castello di Colonna.

mura vetulonia

Museo civico archeologico Isidoro Falchi, è un’interessante museo etrusco fondato nel 1969 e modernizzato nel 2000 all’interno del palazzo del centro servizi polivalente della frazione. Il museo è inserito nella rete provinciale Musei di Maremma.

Tradizioni di Vetulonia:

A Vetulonia si svolge ogni prima domenica di settembre il palio delle contrade, la tradizionale corsa dei ciuchi in cui concorrono le quattro contrade in cui è diviso il paese: Borgo, Colonna, San Guglielmo e Torre.

Ad Agosto si svolge anche il torneo di Palla eh!, o Palla 21, antico sport tradizionale oggi scomparso, ma ancora praticato solamente nei borghi di Vetulonia, Tirli, Torniella e Piloni (GR), Ciciano e Scalvaia (SI).

Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto
Comune Castiglione della Pescaia-Stemma.png Castiglione della Pescaia
Territorio
Coordinate 42°51′34″N 10°58′16″E
Altitudine 300 m s.l.m.
Abitanti 254 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale 58043
Prefisso 0564
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti vetuloniesi
Patrono Guglielmo di Malavalle
Giorno festivo 12Maggio

Grazie a Maurizio Fanucci per averci inviato le sue foto.

Questo slideshow richiede JavaScript.