Cinghiale alle olive moraiole

Ricetta di “Casa Cei”

Per 8 persone:

INGREDIENTI:

2 CHILI DI POLPA MAGRA DI CINGHIALE
FRESCO
10 SPICCHI DI AGLIO ROSSO (un capo
d’aglio intero)
ERBE AROMATICHE DI MACCHIA
ABBONDANTI (rosmarino, salvia, alloro, mirto, bacche di ginepro, ecc.)
VINO ROSSO FERMO
UN LITRO E MEZZO DI BRODO DI CARNE
400 GRAMMI DI OLIVE NERE MORAIOLE TOSTATE
100 GRAMMI DI POLPA DI POMODORO
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
SALE E PEPERONCINO

PROCEDIMENTO:
Marinata:

TAGLIARE A CUBETTI LA POLPA DI CINGHIALE, COPRIRLA COL VINO ROSSO E
FOGLIE DI ALLORO SMINUZZATE E TENERLO IN QUESTA
MARINATA PER UN GIORNO. LAVARE LA CARNE CON ACQUA CORRENTE.
Cottura:
METTERE I
CUBETTI DI CARNE IN UNA PADELLA SENZA NIENTE E FARGLI FARE TUTTA L’ACQUA A FUOCO
ALTO. BUTTARE VIA L’ACQUA 3 O 4 VOLTE, FINO A QUANDO LA CARNE RIMANE SECCA.

TRITARE FINEMENTE TUTTI GLI AROMI A MEZZALUNA COMPRESO L’AGLIO,
METTERE IL TRITO IN UN TEGAME FONDO CON ABBONDANTE OLIO DI OLIVA EXV, APPENA SOFFRIGGE
IL TUTTO AGGIUNGERE IL CINGHIALE E UN BICCHIERE GRANDE DI VINO ROSSO, SALE E
PEPERONCINO.

FARE EVAPORARE TUTTO IL VINO A FUOCO VIVO PER ALMENO 20 MINUTI
MESCOLANDO BENE PER NON FAR ATTACCARE.

CONTINUARE LA COTTURA PER ALMENO DUE ORE AGGIUNGENDO IL BRODO DI
CARNE, IL POMODORO E, NELL’ULTIMO QUARTO D’ORA, LE OLIVE MORAIOLE TOSTATE. FARE RITIRARE TUTTO IL LIQUIDO A FUOCO BASSO E SERVIRE SOPRA FETTE DI PANE TOSCANO LEGGERMENTE TOSTATE.
A Castiglione della Pescaia ci beviamo il Morellino di Scansano (il nostro vino da pasto) oppure un buon Monte Regio

Grazie ad Alessandro Cei per averci inviato la sua ricetta.